SALIR SULL’ACROPOLI E’ UN VERO PIACERE… RODI

In realtà l’incipit di un libro di Topolino che leggevo da piccola recitava “salir sull’amaca è un vero piacere, ma il picchio e i castori son d’altro parere”…. A un’amaca all’ombra pensavo con tragica insistenza mentre salivo, salivo, salivo e ancora salivo verso l’Acropoli di Lindos, in una già bollente mattina di giugno, anche alle 7 del mattino. Nonostante io sia una sportiva accanita e convinta, certe salite sono contro la mia religione. Anche se l’arrampicata appare impervia (e lo è) e interminabile (e lo è), lo spettacolo di cui godi quando arrivi in mezzo a quel colonnato che svetta nel blu, ti ripaga della fatica. No, forse non ti ripaga, ma diciamo che capisci il motivo che ti ha spinto a continuare e a ostinarti ad aggirarti in mezzo a quelle antiche pietre, con 40 gradi che ti martellano il cervello, nonostante il panama in testa.

La mia formazione classica mi riporta indietro nel tempo e avverto l’eco di antiche voci di greci e rivedo Athena, mentre tocco voracemente le pietre delle colonne doriche e… no ok è il sole in testa. Dopo oltre un’ora di totale estraniazione sulla vetta di Lindos, mi decido a scendere e ingurgitare 4 spremute di arancia, pagate un patrimonio. Il risultato è un colpo di sole, declinato in mal di testa, nausea e crampi allo stomaco fino alle 4 del pomeriggio. Vedi a profanare la casa degli dèi?

IMG_4153.JPG

IMG_4162.JPG

IMG_4144.JPG

IMG_4160.JPG

IMG_4171.JPG

IMG_4181.JPG

IMG_4184.JPG

IMG_4180.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...