LE MILLE E UNA ISTANBUL

Istanbul moschea

Istanbul è una delle mie città preferite in assoluto. Insieme a Bangkok e Hanoi. E a Parigi. la città dell’amore. E io che senza amore non so vivere…
Della mia prima volta a Istanbul, a credo 17 anni, ho ricordi assoluti e confusi.
Niente topografia della città in testa. Solo flashback, ricordi sparsi, dettagli. come sempre nella mia vita mi hanno colpito i dettagli, che poi mi hanno sempre segnato la vita. quei dettagli che sono svolta.
Ricordo una lunga passeggiata senza meta lungo il Bosforo e l’attraversamento del ponte. E i ristoratori turchi che cercavano di attirarci nei loro locali, finché uno ci riuscì. Io non mangiavo pesce allora. Ovviamente quella taverna cucinava solo pesce, appena pescato. Io chiesi dei crostacei che quelli li mangiavo eccome. Ma alla fine arrivò a tavola solo quelle che trovarono nelle reti. Tranci di non meglio identificato pesce alla grigia. Sarà stata la fame, ma da quella cena, mangio anche il pesce.
Poi ricordo l’arrivo a tarda sera. L’autista ci portò a un hotel faraonico. Un grattacielo, non saprei ben dire dove. Quel che si notava oltre a oro e sfavillio erano le famiglie arabe, lui con l’abito bianco lungo e dietro donne e bambini. La favola svanì in un istante. Non risultava la prenotazione (peraltro pagata). E poi bastarono due chiamate all’agenzia locale e saltò fuori una suite con tante scuse, tanti fiori e tanti dolci.
E così comincia l’avventura. Di quei giorni a Istanbul altro non ricordo. Sono stata costretta a tornarci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...