NEW YORK CITY MEMORIES. SCELTA DELLA POSIZIONE STRATEGICA

Il caso ha voluto che riuscissi a trovare un piccolo hotel proprio a Mid town, vicino alla 42st west. Prima di partire mi sentivo inquieta per quella 42st, di televisiva memoria. I delitti più trucidi succedevano sempre lì! Per non parlare dell’incredibile numero di alberghi a ore…. Ma era l’epoca di Rudolph Giuliani. New York stava diventando una città molto più sicura, rispetto al decennio precedente.
Arrivo a tarda sera, di venerdì, nel New Jersey. Come sempre di sera sembra tutto più brutto e squallido, soprattutto in New Jersey, ma appena mi è apparso lo skyline della grande mela il cuore e la speranza si sono riaperti. Ho ripreso a respirare. Visto al mattino il mio rifugio era in perfetta posizione, sotto l’Empire State Building, di fronte al Flat Iron. Insomma due icone imperdibili stavano lì di fronte a me. E con la mia fissa di camminare sempre, il fatto di essere a metà della città è stato utile a una visita più calibrata e meno faticosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...