CASA DE PILATOS. LA LEGGENDA DI SIVIGLIA

E anche la casa de Pilatos è un grande esempio architettonico sivigliano del XV secolo. Non le si rende sufficiente giustizia, è meno nota di altri monumenti cittadini, quindi si rischia di perderla per strada. Di tralasciarla, magari per oziare in qualche taverna con una copa di vino tinto in mano.

Residenza del giovane marchese di Tarifa, prende il nome da una serie di mistificazioni attuate dallo stesso padrone di casa, che si adoperò per far credere ai concittadini che, tra la casa di Ponzio Pilato e il Monte Golgota, intercorreva la stessa distanza che separava la propria dimora dal santuario della Croce di Campo. In pratica si diffuse la leggenda che questa fosse una copia della casa del pretore romano. E quindi casa de Pilatos. Il portone arriva da Genova a metà del 1500, la balconata rinascimentale dal Borneo e il cortile centrale è adornato dall’immancabile fontana. Una scalinata piastrellata collega i due piani dell’edificio, che all’interno conserva dipinti di grande valore: una Pietà di Sebastiano dal Piombo e una Tauromachia di Goya.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...