CENA FUSION A LA CARAMBOLE. HUE

Domani pare cambi il tempo. Meteo funesto per i prossimi giorni. Direzione Hoi An dopo domani.
Stasera almeno la cena è stata all’altezza delle aspettative della rinomata cucina di Hue e dell’imperatore (non ricordo quale) che si faceva portare 50 pietanze e poi ne sceglieva 3 che consumava in solitudine.
A La Carambole la solitudine non si sa cosa sia. È affollatissimo. Senza prenotazione avremmo aspettato una vita. Ci sono solo occidentali in questo bistro franco-vietnamita. Lo chef francese ha sposato una vietnamita, sempre molto sorridente, come le giovani cameriere che parlano anche inglese in modo decisamente superiore a quanto finora sentito.
Insalata di avocado e gamberi con aceto, banh loc e per finire dragon fruit e banana. Un posto in cui tornare, posizionato vicino al fiume, in una traversa di Le Loi piena di localini.

image

image

image

image

image

image

image